Episodi di antisemitismo in Italia

L’Osservatorio Antisemitismo classifica come episodio di antisemitismo qualsiasi atto intenzionale rivolto contro persone, organizzazioni o proprietà ebraiche, in cui vi è la prova che l’azione ha motivazioni o contenuti antisemiti, o che la vittima è stata presa di mira in quanto ebrea o ritenuta tale.
Gli episodi di antisemitismo possono assumere diverse forme: violenze ed attacchi a persone o cose, minacce, discriminazione, insulti, scritte e graffiti.
L’Osservatorio Antisemitismo viene a conoscenza degli episodi di antisemitismo attraverso i principali mezzi di comunicazione: giornali, televisione, Internet e segnalazioni da parte di singoli ed organizzazioni.
E ‘probabile che il vero numero degli episodi di antisemitismo sia superiore rispetto a quello registrato dall’Osservatorio Antisemitismo, poiché la denuncia o la visibilità degli episodi varia da categoria a categoria, mentre è più facile avere notizia degli atti più gravi, invece le offese verbali o scritte vengono raramente denunciate e, se diffuse attraverso il Web, difficili da reperire.
L’Osservatorio antisemitismo ritiene prioritaria la questione della riservatezza di chi è oggetto di episodi di antisemitismo, quindi se la vittima decide di mantenere l’anonimato, o desidera che all’incidente non venga data pubblicità, l’Osservatorio antisemitismo rispetta il loro desiderio di anonimato.
Gli episodi vengono aggregati in dieci tipologie ideate dall’Osservatorio Antisemitismo a fini analitici.