28 Marzo 2018

Teorie complottiste ed antisemite sull’omicidio di Mireille Knoll

Fonte:

Segnalazione

«se muore un cittadino di religione ebraica e si grida all’antisemitismo, gli unici a cui questo omicidio appare funzionale saranno i nazionalisti ebrei… E siccome sono pazzi… Non vorrei assistere in futuro ad un aumento di morti violente di cittadini di religione ebraica.»

Il brutale assassinio di Mireille Knoll, commesso con motivazioni antisemite ad opera di due islamisti, ha determinato molteplici reazioni giudeofobiche da parte del cyberspazio antisemita.

Gli episodi di antisemitismo vivono usualmente una netta crescita in occasione di importanti eventi che vedono coinvolti ebrei/ebraismo o Israele, e ciò si verifica soprattutto nel mondo virtuale di Internet .

I commenti antisemiti più malevoli sono usciti dalla galassia dell’ estremismo antisionista ed islamista che ha letto l’assassinio dell’anziana francese in chiave cospirativista. Le parole chiave usate dagli haters su Facebook sono state: propaganda, vile strumentalizzazione ebraico-sionista, bugia come l’11 settembre, fake news costruita ad arte dalle comunità ebraiche per suscitare pietà ed odio anti-islamico. In quest’ottica gli assassini non sarebbero perciò degli arabo-musulmani ma solo dei “balordi” etichettati come islamici per alimentare l’ «islamofobia» e l’eterno vittimismo ricattatorio degli ebrei/sionisti.