11 Novembre 2019

Rapporto sull’antisemitismo in Europa 2008-2018 a cura del FRA

Data:

11/11/2019

Fonte:

http://fra.europa.eu

Autore:

European Union Agency for Fundamental Rights

Antisemitism

Overview of a data available in the European Union 2008-2018

L’antisemitismo può essere espresso sotto forma di attacchi verbali e fisici, minacce, molestie, discriminazione e disparità di trattamento, danni alla proprietà e graffiti o altre forme di parola o di testo, anche su Internet. Incidenti antisemiti e crimini d’odio violano i diritti fondamentali, in particolare il diritto alla dignità umana, il diritto alla parità di trattamento e alla libertà di pensiero, coscienza e religione.

La presente relazione fornisce una panoramica dei dati sull’antisemitismo registrati dalle organizzazioni internazionali e da fonti ufficiali e non ufficiali nei 28 Stati membri dell’Unione europea (UE), sulla base delle proprie definizioni e categorizzazioni. I “dati ufficiali” sono qui intesi come quelli raccolti dalle forze dell’ordine, da altre autorità che fanno parte dei sistemi di giustizia penale e dai pertinenti ministeri statali a livello nazionale. Per “Dati non ufficiali” si intende invece dati raccolti dalle organizzazioni della società civile.

Questa panoramica annuale fornisce un aggiornamento delle cifre più recenti sugli incidenti antisemitici, relative al periodo compreso tra il  1 ° gennaio 2008 e il 31 dicembre 2018, in tutti gli Stati membri dell’UE, dove sono disponibili i dati. Include una sezione che presenta prove di organizzazioni internazionali. Inoltre, per la prima volta, fornisce una panoramica di come gli Stati membri che hanno adottato o approvato la definizione operativa non legalmente vincolante di antisemitismo adottata dall’International Holocaust Remembrance Alliance (IHRA) (2016) lo utilizzano o intendono utilizzarlo.