29 Dicembre 2015

Cori fascisti ed antisemiti durante la partita di calcio Livorno Ascoli

fotoAnsa_LivornoAscoli

Luogo:

Livorno

Fonte:

ANSA

Razzismo: cori antisemiti, Nogarin scrive ad Alfano

Durante Livorno-Ascoli, lettera anche a Tavecchio e Abodi

Il sindaco di Livorno Filippo Nogarin ha scritto una lettera al ministro Angelino Alfano e ai presidenti Figci Carlo Tavecchio e della Lega B Andrea Abodi per segnalare alcuni cori di matrice antisemita e «riconducibili all’apologia di Fascismo», partiti dal settore ospiti durante la gara al ‘Picchi’ tra Livorno e Ascoli del 23 dicembre scorso. «Un match storicamente ad alta tensione tra due tifoserie di opposta fazione – scrive il sindaco – e che in passato ha visto spesso seguire alle schermaglie verbali scontri sia dentro sia fuori dello stadio, niente può giustificare in alcun modo slogan altamente offensivi e indegni provenienti dal settore dei tifosi piceni (‘boia chi molla’, ‘duce duce’ e ‘livornesi ebrei’). Quello che davvero stupisce è come nessun provvedimento sia stato preso ai sensi dell’articolo 62 del Noif (le norme organizzative interne della Figc, ndr). Mi permetto di segnalare questo increscioso episodio all’attenzione del ministro Alfano e dei presidenti federali Tavecchio e Abodi – conclude Nogarin nella lettera – chiedendo di valutare se e come prendere provvedimenti a questo riguardo e mi permetto di sollecitare una più rigorosa applicazione della norma».