25 Maggio 2016

Racconto di un ragazzo che ha assistito all’aggressione antisemita di domenica a Milano

Repubblica_viaSoderini

Fonte:

Mosaico-cem

Ragazzi ebrei aggrediti al parco Olimpia: il racconto di un testimone

Domenica 22 Maggio un ragazzo ebreo con la kippà è stato malmenato insieme ad alcuni suoi amici al Parco Olimpia, in via Soderini, di fronte alla Scuola ebraica di Milano. La notizia è subito trapelata sui quotidiani, destando preoccupazione e rabbia. Qui di seguito il racconto di un ragazzo, J.E., che ha assistito alla scena.

“Sei ragazzi ebrei, di cui quattro romani e due milanesi, si trovavano al parco Olimpia davanti alla scuola ebraica di Milano. I ragazzi erano tutti frequentatori del Bene Akivà, riuniti per un weekend a Milano. Una kippà ha subito acceso l’interesse di un altro gruppo presente che ha aggredito verbalmente i ragazzi con insulti antisemiti. Le vittime della rissa affermano di essere stati chiamati ‘ebrei di m….’, fatto confermato anche da alcuni testimoni, che hanno sentito gli insulti. Il gruppo ha provato subito a lasciare il campo per evitare lo scontro, dato che da 5-6 gli aggressori erano diventati una ventina, ma è stato bloccato in un vicoletto. A quel punto l’aggressione è diventata fisica e molto violenta. Nonostante la netta minoranza, i giovani ebrei sono riusciti a uscirne praticamente illesi. Alcuni passanti hanno notato la rissa all’uscita del vialetto, dove uno degli aggressori ha spaccato un bastone in testa a uno dei giovani romani, prima di fuggire. La polizia è accorsa subito sul luogo depositando le dichiarazioni dei ragazzi coinvolti. L’interesse degli agenti era soprattutto rivolto agli insulti antisemiti. Per fortuna i giovani assaliti non hanno riportato danni gravi e ora stanno tutti bene”.

Sembra però che nel passato nello stesso parco vi siano stati altri episodi di aggressione, anche solo verbale, a danno di ragazzi ebrei.