19 Marzo 2015

Milano, concerto “Nazi-Rock” e corteo dell’estrema destra

milano_aprile2014

Fonte:

Corriere della Sera edizione di Milano

Autore:

Cesare Giuzzi

Estrema destra, maxiraduno

per l’anniversario di Ramelli

Si muove il fronte antifascista

Quello del 29 aprile sarà l’anniversario dei quarant’anni. Quattro decenni dalla morte di Sergio Ramelli, il militante del Fronte della gioventù aggredito in via Paladini da un commando di Avanguardia operaia e morto 48 giorni dopo. Lo scorso anno erano più di tremila i nazifascisti e militanti di estrema destra in corteo per ricordare Ramelli ed Enrico Pedenovi, consigliere provinciale Msi (ucciso nel primo anniversario della morte dello studente). Quest’anno ne sono attesi almeno il doppio, tra croci celtiche, marcia al ritmo dei tamburi e saluti romani.

Dall’altra parte, quella del fronte antifascista, la mobilitazione è già in atto. In Questura è stata presentata la richiesta di un presidio da parte delle associazioni antifasciste e di alcuni centri sociali. In particolare tra i promotori della manifestazione ci sono «Memoria antifascista» (la rete che riunisce i familiari e gli amici delle vittime di sinistra: da Claudio Varalli a Giannino Zibecchi, passando per Fausto e Iaio, fino a Gaetano Amoroso e Alberto Brasili), il «Comitato Milano: nazisti e razzisti no grazie», «Milano antifascista, meticcia e antirazzista» (Cantiere, Zam e Lambretta). Sono le stesse realtà della sinistra antagonista che hanno organizzato la mobilitazione contro il raduno nazionale di Lega e CasaPound a Milano lo scorso i8 ottobre. Dalla Questura, per il momento, la richiesta per il presidio in piazzale Susa è stata autorizzata con riserva.

Ma a tenere caldo il fronte della piazza (già in fibrillazione in vista dell’inaugurazione di Expo il prossimo Primo maggio), c’è anche il nuovo raduno organizzato dalle band nazifasciste e antisemite di estrema destra. Il 21 marzo in una località non ancora stabilita — come denuncia Osservatorio Democratico —, ci saranno band brasiliane, greche e italiane legate al circuito National socialist black metal: Evil, Der Stürmer, Brutal Bedgude e i Goat vomit noise di Ancona. Il giorno seguente, domenica 22 marzo, al cimitero Monumentale l’omaggio ai «Martiri della rivoluzione fascista» al quale parteciperà, tra gli altri, il «barone nero» Roberto Jonghi Lavarini.