26 Ottobre 2016

Incontro tra la Presidente dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane Noemi Di Segni ed il Ministro degli Esteri Paolo Gentiloni

Ucei_logo

Fonte:

Moked.it

“Unesco, dal ministro Gentiloni

parole importanti sul futuro”

“Un incontro positivo e costruttivo. Con grande apprezzamento, accolgo le rassicurazioni e le indicazioni fornite oggi dal Ministro Gentiloni. Siamo certi che d’ora in poi in sede Unesco e nelle altre istituzioni internazionali i nostri rappresentanti faranno registrare un deciso cambio di rotta. In questi tempi di grave minaccia alla sicurezza e ai più fermi valori dell’integrazione europea e di radicamento del fondamentalismo islamico, come ha sottolineato il ministro, la politica estera deve svolgere la sua seria azione. L’Italia ha tutte le potenzialità, oltre che il dovere, di essere un punto di riferimento credibile anche per le altre grandi nazioni d’Europa e del mondo”.

Così la Presidente dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane Noemi Di Segni al termine di un incontro questa mattina alla Farnesina con il Ministro degli Esteri Paolo Gentiloni, convocato dallo stesso a pochi giorni dal voto dell’Unesco su Gerusalemme che, con duplice astensione italiana, ha negato l’ebraicità storica di alcuni luoghi di Gerusalemme.