20 Dicembre 2016

Il sindaco di Montecatini condanna gli autori della scritta «Viareggino Anna Frank»

stadioMontecatini_scritta

Fonte:

Corriere Fiorentino

Scritte anti semite allo stadio

Il sindaco: «Idioti»

Montecatini. «Idioti. Imbecilli. Sono solo un gruppetto di stupidi che non ci rappresentano in alcun modo». Il sindaco di Montecatini Giuseppe Bellandi è furibondo. La sua condanna nei confronti degli autori della scritta «antisemita e infame» («Viareggino Anna Frank»), comparsa su un gradone della tribuna dello stadio Mariotti, è totale. «Vorrei parlare con ognuno di loro, capire perché sono arrivati a tanto. Devono scusarsi innanzitutto con la storia. L’ideologia marcia e mistificatrice che ha portato alla tragedia dell’Olocausto non può e non deve lasciar traccia nella nostra città. Comportamenti del genere sono inaccettabili». Risalire a chi ha compiuto «un gesto obbrobrioso», così definito dal presidente del Viareggio Cristiano Baroni, non è semplice. All’interno dell’impianto non sono infatti installate telecamere. Ma Bellandi si è rivolto alle forze dell’ordine, chiedendo «di intervenire con la giusta durezza». Il presidente della società termale Marco Innocenti domenica sera ha lanciato un avvertimento: se i responsabili non si fossero scusati pubblicamente, oggi avrebbe rassegnato le dimissioni, dopo aver pagato gli stipendi a giocatori e collaboratori. «Comprendo benissimo il suo stato d’animo e apprezzo il suo sdegno. Gli sono vicino», precisa Bellandi. Ma dagli ultras del Montecatini nessuna ammissione di colpa. Ieri, attraverso un comunicato, hanno preso le distanze da quella frase «realizzata a nostra insaputa», specificando di essersi «subito adoperati alla rimozione con una bomboletta spray». Poi, una richiesta «di maggiore cura dello stadio» all’amministrazione comunale «affinché tali gesti non avvengano più».