11 Luglio 2014

Dichiarazioni antisioniste del segretario di Rifondazione Comunista

paolo_ferrero

Fonte:

ANSA

Ferrero, sanzioni per comportamento criminale di Israele

È repressione che ha aspetti di genocidio

«È un comportamento criminale quello di Israele. Le uccisioni di quei tre ragazzi nessuno è in grado di attribuirle a una volontà specifica di Hamas, probabilmente è gente del loro giro. Questa vicenda è stata utilizzata per scatenare una guerra. C’è una tale asimmetria di forze che non è una guerra è una repressione brutale con assassini e morti. Ha aspetti di genocidio». Così il segretario di Rifondazione Comunista Paolo Ferrero intervistato da IntelligoNews sulla crisi mediorientale.

«Lo Stato Israeliano non vuole la pace – aggiunge – Rabin che la voleva è stato assassinato. Israele si comporta peggio del Sudafrica ai tempi dell’apartheid perché in Israele c’è l’apartheid, in più con questi massacri. Quindi è una situazione peggiore del Sudafrica verso cui si faceva l’embargo. L’Europa dovrebbe fare sanzioni economiche e convocare il Consiglio di Sicurezza dell’Onu. Israele è uno Stato canaglia che non rispetta nessuna regola, ma fa un puro uso della forza per dettare le leggi ed espandersi».