26 Marzo 2021

Commenti alla pubblicazione al libro complottista “Strage di Stato”

Fonte:

Il Foglio, Libero, Il Riformista, La Stampa, Moked

Autore:

Luciano Capone, Umberto De Giovannangeli, Tiziana Maiolo, Mattia Feltri

No vax e deliri antisemiti.

Luciano Capone sul Foglio denuncia la preoccupante e pericolosa pubblicazione di un libro in cui si farnetica di presunti complotti dietro al covid-19 (che non esisterebbe), conditi con il più becero veleno antisemita. A firmare il volume, Angelo Giorgianni, magistrato della Corte di appello di Messina, e Pasquale Bacco. Mentre a firmare la prefazione, fatto ancor più inquietante come evidenzia il Foglio (a cui gli autori minacciano querele), è stato il procuratore di Catanzaro Nicola Gratteri. “Nella tesi dei due autori di Strage di Stato – il libro introdotto da Gratteri – il Covid è un virus ridicolo, non ha ucciso nessuno, i vaccini sono acqua di fogna, e il grande inganno dipende dagli ebrei che comandano in tutto il mondo”, scrive oggi Mattia Feltri su La Stampa, evidenziando, attraverso l’ironia, la preoccupazione per il fatto che dentro la magistratura ci sia chi sposa queste tesi. “Ciò che rende tutto più angosciante – scrive Capone – è che non arriverà alcun vaccino a salvarci da questo tipo di patologie. Gratteri ritiene i due negazionisti talmente credibili che, oltre ad averli elogiati nella prefazione al libro, sabato alle 19 sarà l’ospite d’onore in un dibattito live con Bacco e Giorgianni sulla loro pagina Facebook: ‘L’Eretico’”. A dedicare un approfondimento al caso, anche il Riformista, che chiede un commento a riguardo a Riccardo Pacifici.

Moked

Allegati: