A B C D E

F

G H I J K L M N O P

Q

R S T

U

V

W

X

Y

Z

R

Rabbino

Il rabbino (maestro, giudice) è una persona che per i suoi studi, il suo sapere e la sua vita conforme ai dettami della Torah è riconosciuta adatta a risolvere i casi dubbi che si presentano nell’interpretazione e nell’applicazione della legge ebraica, a servire d’esempio ai suoi fratelli, a istruirli, ammonirli e consigliarli.
I rabbini hanno il dovere di accogliere benevolmente chiunque si presenti, rispondere alle domande che vengono loro rivolte, dare consiglio e aiuto ogni qual volta se ne presenti l’occasione. In tutte le comunità ebraiche del mondo è presente un ufficio rabbinico che si occupa della gestione dei problemi quotidiani, mentre parte dei compiti svolti dal Sinedrio è ora stata presa in carico dal rabbinato centrale di Israele. Nelle comunità d’Italia suole essere nominato un rabbino capo che adempie personalmente alle funzioni di maestro, sorveglia le istituzioni della comunità stessa, esprime il suo parere sulle questioni che si presentano ai suoi amministratori, si adopera a facilitare ai membri della comunità l’osservanza del rito, celebra i matrimoni, concede i divorzi. Nei paesi dove il rabbinato ha funzioni giudiziarie, esso è costituito da non meno di tre membri, perché la legge ebraica prescrive che non meno di tre siano i membri di ogni tribunale.

Radicalizzazione

Il processo attraverso il quale si adotta un sistema di valori estremista, inclusa la volontà di usare, supportare o facilitare la violenza come metodo per il cambiamento sociale.