A B C D E

F

G H I J K L M N O P

Q

R S T

U

V

W

X

Y

Z

H

Herzl Theodor

Budapest (1860 -1904) giornalista, scrittore e avvocato ungherese fu il fondatore del movimento politico del sionismo .Fu educato laicamente nello spirito dell’Illuminismo ebraico-tedesco. Nel 1878 la famiglia si trasferì a Vienna e nel 1884 gli fu assegnato un dottorato di diritto presso l’Università di Vienna. Scrittore , drammaturgo e giornalista, dal 1891 divenne corrispondente da Parigi del giornale “Neue Freie Presse”. A Parigi ebbe modo di seguire l’affare Dreyfus e conoscere quanto radicato fosse nella società europea l’antisemitismo.Nel 1896 pubblicò “Der Judenstaat” (Lo Stato Ebraico) dove proponeva ai governi europei l’idea che si creasse uno Stato ebraico che sottraesse gli ebrei alle persecuzioni antisemite. Insieme a Max Nordau, Herzl è il padre del sionismo e il fondatore del Movimento sionista al congresso di Basilea del 1897, in cui venne eletto presidente.
Sostenne il diritto degli ebrei di fondare uno Stato ebraico, in Palestina o in Uganda (come proposto dagli inglesi). Questa patria sarebbe dovuta servire per accogliere gli ebrei che avessero voluto o non avessero potuto vivere serenamente nel paese in cui abitavano. La sua salma fu in un primo momento sepolta accanto a quella del padre a Döbling per poi essere trasferita – in ottemperanza alle sue volontà testamentarie – nel 1950 a Gerusalemme.