16 Luglio 2017

Ristoratore neofascista fa una dichiarazione antisemita

FP_messaggeroveneto

Luogo:

Sequals (Pordenone)

Fonte:

La Verità

«Fiano è un ebreo, e in quanto tale ha l’ossessione del fascismo»

F.P. è un maturo ristoratore neofascista che gestisce un ristorante (specialità della casa è il dolce “tiramidux”) dedicato a Mussolini ed al fascismo a Sequals in Friuli, nel corso di un’intervista al quotidiano La Verità incentrata sulla nuova proposta di legge contro l’apologia di fascismo promossa dal deputato Emanuele Fiano, tra molteplici elogi al fascismo ed auspici di una nuova marcia su Roma, afferma: «Fiano è un ebreo, e in quanto tale ha l’ossessione del fascismo. Sia chiaro, io non sono antisemita né razzista. E nemmeno Mussolini lo era. Fu costretto a introdurre le leggi razziali per seguire il pazzo (Hitler, ndr) : avevamo i tedeschi sul Brennero, se non si fosse alleato sarebbero stati guai. Il nuovo disegno di legge, quello si che è razzista».