18 Luglio 2016

Sospeso segretario della sezione ravennate di FdI per dichiarazioni razziste

FMinutillo_post

Fonte:

La Gazzetta del Mezzogiorno

FdI, dirigente di Ravenna chiede le leggi razziali contro gli islamici

Bologna. «Solo un nuovo manifesto di Verona contro islamici e negri ci può salvare. Nuove leggi razziali e tutela della cristianità: ecco cosa dovremmo fare. Ma gli italiani popolo bue non lo faranno anche per colpa della nostra schifosa costituzione scritta dai maiali partigiani». Sono le parole scritte sul proprio profilo Facebook da Francesco Minutillo, segretario ravennate di Fratelli d’Italia che nei giorni scorsi ha pubblicato un post, poi rimosso. Ma del suo post ha parlato in un’intervista al programma radiofonico «La Zanzara» e in una a «il Resto del Carlino» di Forlì, dove ha invocato la chiusura delle moschee, il controllo di tutti i musulmani e citato più volte Hitler. Le sue posizioni hanno provocato numerose condanne. Minutillo ha rilanciato la polemica. «E poi parlano di Costituzione liberale – ha scritto – Sì, la costituzione dei padri delinquenti partigiani. Guardateli i loro nipotini. Mentre a Nizza un musulmano schiaccia con un tir un centinaio di cristiani, in Italia desta più scandalo Minutillo che scatenerebbe Hitler contro il Califfo, l’Isis e compagnia bella». I responsabili del partito lo hanno sospeso con effetto immediato da portavoce provinciale.