2 Settembre 2015

Radiato da tutte le competizioni l’Ostelbien, club calcistico tedesco vicino al neonazismo

ostelbien_fc

Fonte:

Corriere dello Sport

Radiato l’Ostelbien, club neonazista

Berlino. II calcio tedesco non sopporta I nostalgici di Adolf Hitler. Questa, In sostanza, la motivazione politica con cui la Federazione Sportiva della Sassonia ha radiato da tutte le competizioni il club Ostelbien che gareggiava nel campionato dilettantistico regionale. È una sanzione senza precedenti nel calcio tedesco del dopoguerra. «Il nostro Statuto prevede la radiazione nel caso di comportamenti dl tipo razzista, xenofobo, omofobo o sessista», ha dichiarato Andreas Sllbersack, presidente della Federazione sassone. L’Ostelbien è di casa a Domburg, un paesino tra Magdeburgo e Berlino. La squadra sembrava diventata quasi una cellula neonazista, con 15 giocatori schedati dalla polizia come estremisti. I loro tifosi a Domburg non erano da meno, per cui le partite si sono trasformate spesso in violenti scontri politici, finchè gli arbitri e molte squadre si sono rifiutate dl giocare sul campo dell’Ostelbien per il pericolo dl reazioni razziste contro giocatori stranieri di colore.

e.p.