26 Ottobre 2014

Proteste contro concerto di gruppi musicali death metal a Gaggiano

goatmoon_italy

Fonte:

la Repubblica edizione di Milano

L’Anpi: fermate il raduno dei neonazi a Gaggiano

L’ennesimo concerto neonazista alle porte di Milano, in un luogo che non è stato ancora reso noto, organizzato per il prossimo 1 novembre. Il raduno chiamato “Hot Shower 31/3” prevede l’esibizione di sette gruppi, dai brasiliani Goatpenis – gruppo death metal che si esibisce con maschere nere sul viso e pantaloni militari e che secondo gli organizzatori suonerà per la prima volta in Italia – ai finlandesi Goatmoon, la cui hit si chiama Aryan Beauty. Nei testi della band finnica satanismo, guerra e misantropia, razzismo e antisemitismo. Ancora death metal e odio razziale con il gruppo polacco Infernal War. Unico gruppo italiano gli emiliani Morbid Post. L’Anpi di Trezzano lancia l’allarme: «Non è solo questione di antifascismo e di quanto vergognoso sia ospitare questo raduno a pochi chilometri da una città medaglia d’oro della Resistenza ma — spiega la presidente Daniela Roman — è un problema di pubblica sicurezza: questi personaggi sono neonazisti molto pericolosi». La prevendita dei biglietti a 30 euro è stata chiusa, ma gli interessati sono invitati a presentarsi comunque alle casse la sera del live. Secondo l’Anpi, «è stato accertato che l’evento si svolgerà a Gaggiano presso lo stadio». Un hotel in zona, infatti, conferma di avere almeno una ventina di camere prenotate per la sera del concerto.