24 Novembre 2015

Polemica all’università di Genova per la presentazione di un saggio antisionista

genova_universita_locandina

Fonte:

Il Secolo XIX

Bombe su Gaza , all’università un saggio accende la polemica

«Qualcuno puo’ sostenere che l’aviazione israeliana, nel perseguire il fine giusto della sopravvivenza dello stato di Israele, colpisca le scuole per abbattere il morale degli abitanti di Gaza, o questo avviene soltanto perché Hamas usa le scuole come scudo umano a protezione del proprio arsenale»? E la presentazione del saggio “Gaza, e l’industria israeliana della violenza” al dipartimento di Scienze della Formazione ad accendere la polemica accademica. E per questo, Vincenzo Dovi , docente al dipartimento di chimica nel chiedere la «sospensione dell’evento» si dice «convinto che una presentazione del genere offenda la sensibilità e il senso di giustizia della comunità ebraica». La scintilla è una mail, indirizzata al Rettore, Paolo Comanducci. «Sospendere d’autorità la presentazione di un libro non ritengo che rientri nelle competenze proprie della mia carica – replica Comanducci – E mi parrebbe francamente inopportuno, dato che le università dovrebbero essere i luoghi nei quali idee e posizioni differenti tra loro possano confrontarsi, e perfino scontrarsi, in modo civile e rispettoso. La tolleranza nei confronti di chi non la pensa come noi è uno di quei valori che l’università vuole diffondere e al contempo difendere».