5 Ottobre 2016

Multa di 27mila euro per la Federcalcio Italiana punita per i saluti fascisti di alcuni tifosi italiani durante la recente partita Israele – Italia

FIGC_logo

Fonte:

Gazzetta dello Sport

Saluti fascisti in Israele Figc multata: 27mila euro

II daspo all’estero non esiste, altrimenti ci sarebbero tutti gli estremi: l’Italia è stata infatti multata di 30mila franchi svizzeri (circa 27mila euro) dalla Fifa per il saluto romano di alcuni suoi tifosi durante gli inni prima di Israele-Italia, il 5 settembre allo stadio Sammi Ofer di Haifa.

«DISCRIMINAZIONE» La Commissione Disciplinare Fifa parla di comportamento «improprio e discriminatorio» di alcuni tifosi nel settore occupato dai sostenitori italiani. Il saluto fascista era stato denunciato dal portale dell’ebraismo italiano Moked, anche con la pubblicazione di video e fotografie. La sanzione è stata disposta in base agli articoli 58 e 67 del codice di disciplina. In realtà non è la prima volta che i tifosi italiani all’estero si distinguono per questi atteggiamenti.

TANTE SANZIONATE L’Italia non è l’unica a essere stata sanzionata. Altre dieci federazioni sono state punite per comportamenti antisportivi o discriminatori dei tifosi nelle qualificazioni mondiali, tra le quali Albania (50mila franchi), Brasile (20mila) e Argentina (25mila). Il Cile dovrà disputare in campo neutro una partita in casa e pagare una multa di 65mila franchi per cori omofobi dei tifosi.