4 Aprile 2017

La consigliera comunale Sumaya Abdel Qader ha partecipato ad una riunione antisionista e pro BDS

sumaya

Fonte:

Moked.it, Il Giornale

Autore:

Alberto Giannoni

Moked

Qui Milano – “Fuori la propaganda Bds

dal corteo per la Liberazione”

C’è chi vuole distorcere il senso del 25 aprile a Milano. E sono coloro che vogliono introdurre simboli che nulla hanno a che fare con la festa della Liberazione dell’Italia dal nazifascismo e che fanno propria la propaganda anti-israeliana: si tratta del movimento per il “Boicottaggio, il disinvestimento e le sanzioni contro Israele”, noto come Bds, che ha annunciato la sua presenza alla manifestazione milanese del 25 aprile, con la sua sezione lombarda. Una partecipazione di cui il Comitato permanente antifascista per la festa della Liberazione non era al corrente. “Queste sigle nulla hanno a che fare con la Festa della Liberazione – sottolinea tra gli altri il presidente dell’Anpi Milano Roberto Cenati – Già ogni anno dobbiamo confrontarci con le vergognose contestazioni alla Brigata Ebraica, i cui simboli hanno pieno diritto di sfilare al corteo e a cui riconosciamo il ruolo nella lotta di liberazione dal nazifascismo. Chi contesta la Brigata e altre realtà (come quella del Bds) partecipano solo per provocare ”. E sdegno nel mondo ebraico ha suscitato la partecipazione a un’iniziativa a Milano proprio del Bds da parte del consigliere comunale Sumaya Abdel Qader: come più volte sottolineato dalla leadership ebraica, movimenti come il Bds non favoriscono la pace né comprensione della questione israelopalestinese ma sono forme pericolose di propaganda nonché un ostacolo al dialogo tra le parti.

Il Giornale

Gli anti-Israele in piazza il 25 e quella visita di Sumaya

Ci saranno anche i militanti del «Bds» in piazza il 25 aprile. Del movimento per il «Boicottaggio, il disinvestimento e le sanzioni contro Israele» si è molto parlato per il sostegno del sindaco di Napoli Luigi De Magistris, ma gli anti-Israele stanno cercando appoggi in molti Comuni (spesso trovando sponde). Di ieri è la notizia che il Bds lombardo parteciperà al 25 aprile di Milano, una manifestazione importante e delicata a cui da anni partecipano le storiche bandiere della Brigata ebraica (la formazione militare inquadrata nell’esercito inglese che partecipò alla Liberazione contribuendo ad operazioni importanti). Ieri, inoltre, è spuntato il video dell’intervento a un’iniziativa del Bds (la presentazione di un film) di Sumaya Abdel Qader consigliera comunale Pd ed ex dirigente del Caim (i centri islamici milanesi). Un incrocio che farà discutere, questo fra Pd e Bds. «Auspico che Sumaya Abdel Qader colga l’occasione del 25 aprile per riconoscere chiaramente il valore di quei sionisti che sono venuti in Europa per combattere contro il nazifascismo e per la democrazia», commenta il segretario degli Amici di Israele (l’associazione che ha riportato alla luce la storia della Brigata ebraica) Davide Romano, che è anche assessore alla Cultura della Comunità ebraica. (Alberto Giannoni)