2 Marzo 2016

Iniziative antisioniste all’università La Sapienza di Roma organizzate dal collettivo studentesco della facoltà

ciccarone

Fonte:

Moked.it

Autore:

Adam Smulevich

Odio anti-israeliano in aula. L’ultima parola al rettore

I veleni della propaganda e della retorica anti-israeliana più estrema in scena all’Università La Sapienza di Roma. I locali del dipartimento di Economia, aula 11, ospiteranno infatti nel pomeriggio (il via alle 16) il primo di due appuntamenti dedicati all’Israeli Apartheid Week, iniziativa internazionale che invita al boicottaggio e all’applicazione di sanzioni contro lo Stato di Israele. Organizzati dal collettivo studentesco della facoltà, gli incontri (il secondo si svolgerà venerdì pomeriggio) “non godono del sostegno né dell’ateneo, né del corpo docente” dice a Pagine Ebraiche il preside di Economia Giuseppe Ciccarone (nell’immagine). “Nella mail inviatami per l’autorizzazione si faceva riferimento alla proiezione di un film dedicato a Gaza, come infatti appare nel programma, ma non si parlava in alcun modo di Apartheid Week” sostiene il docente. Ogni eventuale decisione in merito, compresa la possibilità che l’incontro sia annullato, spetterà adesso al rettore Eugenio Gaudio (cui si è rivolto anche l’ambasciatore israeliano Naor Gilon e che proprio in questi minuti si starebbe confrontando sul da farsi con i suoi più stretti collaboratori). Intervistato da Pagine Ebraiche, pochi giorni fa Gaudio aveva affermato: “Anche dentro alla Sapienza esistono frange apertamente anti-israeliane. Ma si tratta di una netta minoranza, cui non ho intenzione di lasciare spazio. Soprattutto in un momento come questo, dove ogni passo falso rischia di peggiorare ulteriormente una situazione già complessa è fondamentale affermare che l’odio è incompatibile con lo spirito e i valori accademici e agire nel senso opposto”.