13 Luglio 2015

Gli episodi di antisemitismo in Francia sono cresciuti dell’ 84% in più rispetto al corrispondente periodo nel 2014

spcj_jan_mai_2015

Fonte:

Service de Protection de la Communauté Juive-SPCJ – www.antisemitisme.fr

Antisemitismo in Francia, gennaio – maggio 2015

Il numero degli episodi di antisemitismo registrati in Francia durante la prima parte del 2015, è cresciuto dell’84% in più, rispetto al corrispondente periodo nel 2014, questo è ciò che emerge dall’ultima ricerca del “Service de Protection de la Communauté Juive-SPCJ”, organizzazione che raccoglie i dati ufficiali sull’antisemitismo in Francia .

Da gennaio a maggio 2015 sono stati registrati 508 episodi di antisemitismo.

In tutto il 2013 gli episodi sono stati 423.

Nel periodo gennaio – maggio 2014 gli episodi sono stati 276, in totale nel 2014 sono stati registrati 851 casi, che hanno fatto dell’ultimo anno il secondo per numero di episodi dopo il 2004 con 974 .

L’episodio più grave della prima parte del 2015 è avvenuto ilo 9 gennaio, quando l’islamista Ahmedy Coulibaly, ha ucciso quattro ebrei in un negozio di prodotti kasher a Parigi.

Dei 508 episodi, 121, il 23%,  sono stati classificati dal SPCJ come violenti. La percentuale di attacchi violenti è stata lievemente più alta nella prima parte del 2014, con il 27% del totale, ovvero 76 attacchi violenti .

Dei 508 casi, 387 riguardano minacce di morte .