28 Giugno 2017

Festa dell’estrema destra a Milano

festadelsole

Fonte:

www.ilgiorno.it

Autore:

Nicola Palma

Lealtà e Azione lancia la sua festa L’Anpi: le istituzioni intervengano

Le due giorni di incontri e concerti. Ancora top secret la location

Milano, 28 giugno 2017 – Due giorni di incontri, dibattiti e concerti. Località rigorosamente top secret, come si conviene in questi casi. E circa 150-200 partecipanti attesi, secondo le previsioni della vigilia. Per il sesto anno consecutivo, il movimento di estrema destra Lealtà e Azione si prepara alla «Festa del Sole», una sorta di raduno prima dell’estate che si svolgerà venerdì e sabato. «Cultura, federazione, conquista», il motto scelto quest’anno dalla compagine che gravita nella galassia Hammerskin e che il 29 aprile scorso ha organizzato la parata in stile militare al Campo X del Cimitero Maggiore per rendere omaggio ai caduti della Repubblica sociale italiana nonostante il divieto imposto da Prefettura e Questura. Sia nel 2015 che nel 2016, la kermesse si è tenuta nella cascina-agriturismo Sant’Ambrogio di Rosate, piccolo Comune dell’hinterland Sudovest, ma stavolta gli organizzatori potrebbero cambiare posto. Una cosa pare scontata: la manifestazione non si svolgerà a Milano. Sul manifesto dell’evento, pubblicato ieri pomeriggio sul profilo Facebook di Lealtà e Azione, non si fa cenno alla location scelta. In compenso, c’è il programma dettagliato delle iniziative. Si parte venerdì alle 21 con il convegno «Migrazioni e terrorismo tra Europa e Medio Oriente» con le presenze annunciate dell’ex sottosegretario agli Esteri Alfredo Mantica e del consigliere del Municipio 8 (eletto nelle liste della Lega) Stefano Pavesi. Si prosegue il giorno dopo con la presentazione del libro «Patria. Idee oltre il 900» scritto da Fabio Granata e con il discorso di chiusura del presidente di Lealtà e Azione Stefano Del Miglio. Poi spazio ai gruppi musicali che di solito si esibiscono nelle manifestazioni organizzate dai movimenti di estrema destra: Testudo, Malnatt, Bullets e Linea del Fronte, le band che si alterneranno sul palco. Duro il commento del presidente dell’Anpi provinciale Roberto Cenati: «Lealtà e Azione è un movimento che si ispira al pensiero di Leon Degrelle, ufficiale delle Waffen SS, e di Corneliu Codreanu, fondatore della Guardia di Ferro romena – spiega il numero uno dell’Associazione partigiani –. Chiedo quindi alle istituzioni di impedire lo svolgimento di manifestazioni organizzate da realtà la cui ideologia si pone in aperto contrasto con i principi della Costituzione e con le leggi Scelba e Mancino». Rincara Saverio Ferrari dell’Osservatorio democratico sulle nuove destre, che si pone una domanda: «Sarà forse l’occasione buona per esibire qualche svastica?»