19 Marzo 2015

Ennesima condanna per il comico Dieudonné

quenelplus

Fonte:

Il Fatto Quotidiano

Dieudonné condannato per “Je suis Coulibaly”

“APOLOGIA del terrorismo”: è l’ennesima condanna – stavolta a due mesi di prigione con la condizionale – per il controverso comico francese Dieudonné, questa volta per la frase shock postata su Facebook all’indomani della strage del 7 gennaio al giornale satirico Charlie Hebdo: “Je suis Charlie Coulibaly”. L’artista dovrà inoltre versare un euro simbolico alle associazioni che si sono costituite parte civile.

La procura aveva richiesto una multa di 30.000 euro, commutabile in una pena detentiva, invitando i giudici di Parigi a considerare la dichiarazione, il contesto in cui è stata pronunciata e la personalità dell’autore, finito alla sbarra più volte per le sue provocazioni razziste e a connotazione antisemita. Oggi lo stesso tribunale è chiamato ad esprimersi sulle accuse di incitamento all’odio verso gli ebrei dopo le parole dell’umorista contro il giornalista di France Inter, Patrick Cohen.