19 Maggio 2017

Condannato europarlamentare della Lega Nord per il reato di diffamazione aggravata da discriminazione razziale

BoghezioM

Fonte:

Il Giorno edizione Lombardia

Insulti razzisti al ministro Kyenge

Condannato il leghista Borghezio

MILANO. Mario Borghezio dovrà pagare per gli insulti razzisti all’ex ministra Cecile Kyenge, La quarta sezione penale del tribunale di Milano ha condannato l’europarlamentare della Lega Nord a una multa di 1.000 euro per il reato di diffamazione aggravata da discriminazione razziale in relazione alle parole pronunciate durante una telefonata a «La Zanzara» su Radio24 il 29 aprile del 2013. Borghezio aveva detto che «gli africani sono africani e appartengono a un’ernia molto diversa dalla nostra». Rispondendo alle domande dei conduttori, aveva aggiunto che noi italiani «non siamo congolesi, abbiamo un diritto ultramillenario», e ancora che «la Kyenge fa il medico, gli abbiamo dato un posto in una As1 che è stato tolto a qualche medico italiano». L ‘esponente del Carroccio dovrà anche versare un risarcimento di 50mila euro all’ex ministro. Episodio analogo è accaduto a Parma, dove è stato condannato il consigliere regionale leghista Fabio Rainieri, sempre per gli insulti razzisti rivolti a Kyenge. I giudici di Milano, nel procedimento contro Borghezio, hanno riqualificato il reato da «propaganda di idee fondate su odio razziale» a «diffamazione aggravata». Kyenge, attraverso il suo legale di parte civile, l’avvocato Gian Andrea Ronchi, aveva chiesto un risarcimento di 140 mila euro, mentre il pm Piero Basilone, nella sua requisitoria, una multa di 6mila euro.