19 Novembre 2015

Accoltellamento di stampo jihadista a Marsiglia

marsiglia

Fonte:

La Repubblica

Attacco antisemita a Marsiglia accoltellato un professore ebreo

Erano in tre. Uno aveva una maglietta dell’Isis. Lo hanno affiancato e lo hanno colpito con due coltellate: una a un braccio e uno a una gamba. Ieri sera un nuovo attentato terroristico ha sconvolto la Francia: è accaduto alle 19.50 a Marsiglia e la vittima è un professore ebreo che stava tornando a casa. L’uomo è stato ferito, ora è in ospedale, ma non è in pericolo di vita. «Il professore – ha spiegato il procuratore Brice Roben – è stato accostato nella strada da queste tre persone che erano a bordo di due scooter. Uno di loro aveva una maglietta con il logo dell’Isis. Mentre un al altro mostrava al professore che aveva sul telefonino una foto di Mohamed Merah», il 23enne franco algerino che a marzo 2012 portò a termine una serie di attentati tra Tolosa e Montauban che portarono alla morte di tre militari e quattro civili di religioni ebraica. Prima di essere lui stesso ucciso in un blitz da parte della polizia francese. «I tre ragazzi – ha spiegato sempre il procuratore – hanno prima insultato il professore», con parole a chiaro sfondo razziale. Dopodiché lo hanno « minacciato e poi colpito con le prime due coltellate». È possibile che avessero però intenzioni ben peggiori. L’aggressione è avvenuta infatti in una strada stretta, isolata e probabilmente era stata anche programmata. «Soltanto l’arrivo di una macchina della polizia lì per caso – spiegano gli investigatori – li ha fatti scappare». (g.f.)