14 Settembre 2016

A 15 anni dagli attentati jihadisti contro le Twin Towers, negli Usa il cospirativismo antisemita è in continua crescita

conspiracy

Fonte:

http://blog.adl.org/anti-semitism

I complottisti antisemiti dell’11 settembre prosperano 15 anni dopo gli attacchi.

Quindici anni dopo gli attacchi terroristici dell’11 settembre a New York e Washington DC, gli antisemiti continuano a diffondere teorie complottiste, incolpando gli ebrei e Israele per gli eventi di quel giorno. Gli antisemiti Christopher Bollyn, Ken O’Keefe, e Kevin Barrett sono tre di questi teorici del complotto che diffondono la teoria che l’11 settembre è stato un’operazione “false flag” d’Israele e degli ebrei per controllare gli eventi mondiali e creare guerre a loro vantaggio.

Christopher Bollyn è stato uno dei primi promotori delle teorie cospirative antisemite sull’11 settembre, incolpando gli ebrei e Israele per gli attacchi. In un primo momento cominciò a scrivere sugli attacchi come reporter per l’American Free Press, il giornale orientato sul complotto antisemita, subito dopo che si verificarono. Da quel momento, Bollyn raddoppiò le sue argomentazioni e sostenne l’idea che gli attacchi dell’11 settembre erano un’operazione “false flag” per conto di Israele e degli ebrei che portava alla “Guerra al Terrore”. Ora è nel bel mezzo di un tour 2016 di conferenze attraverso gli Stati Uniti in cui promuove questi temi.

Sul suo sito, Bollyn afferma, “Gli attacchi terroristici dell’11 settembre sono stati un’operazione “false flag” israeliana, progettati per essere attribuiti agli arabi musulmani al fine di rilanciare lo stratagemma sionista a lungo pianificato conosciuto come “Guerra al Terrore”, che è in realtà un programma di guerra di Israele da realizzarsi attraverso gli Stati Uniti”. Bollyn non è il solo “truther” (teorico della cospirazione antisemita, ndr) antisemita sull’11 settembre che sta parlando al pubblico in questo paese.

L’ex-marine Ken O’Keefe è un altro antisemita virulento che ha condotto un tour simile la scorsa primavera promuovendo le teorie della cospirazione sull’11 settembre e gli ebrei. Egli apparentemente ha fatto il tour per parlare di problemi di sicurezza, ma si è concentrato sulla diffamazione degli ebrei e Israele. Durante il tour O’Keefe è apparso in un video su YouTube in cui risponde alle domande di un intervistatore circa l’11 settembre.

Nel video, O’Keefe accusa Israele e i “traditori” nel governo degli Stati Uniti per l’attuazione degli attacchi dell’11 settembre. Egli sostiene che gli ebrei neoconservatori avevano programmato un evento sul tipo di Pearl Harbor in modo che essi e Israele potessero dominare il mondo. Egli descrive gli ebrei come “psicopatici” che stanno cercando di portare a termine una guerra di aggressione che sostiene porterà alla terza guerra mondiale.

Mentre Bollyn e O’Keefe diffondono il loro messaggio attraverso i loro tour e YouTube, Kevin Barrett, un ex professore, ha promosso le sue teorie cospirative antisemite attraverso il suo blog, i programmi radiofonici on-line, libri e apparizioni su Press TV, il notiziario televisivo in lingua inglese dell’Iran e la macchina propagandistica. Egli è anche un redattore di Veterans Today, un sito antisemita. Ma Barrett è andato oltre gli attacchi dell’11 settembre incolpando i “sionisti” anche per altri eventi che ritiene “false bandiere”, come ad esempio gli attacchi terroristici a Parigi e a San Bernardino nel 2015.

In un articolo sul sito Veterans Today di questo mese, Barrett scrive: “Le stesse forze che orchestrarono l’11 settembre – vale a dire, l’ Operation Gladio B [si riferisce ad una presunta operazione segreta che avrebbe dovuto svolgere atti “false flag” per poi attribuirli agli estremisti musulmani] che è essenzialmente un progetto congiunto NATO-Israele – continuano a infliggere un trauma al popolo americano con le loro continue operazioni “false flag “.

Barrett, che ha detto di essere stato influenzato dal lavoro di Bollyn, ha curato una serie di libri in cui figurano una serie di cospirazionisti e antisemiti che incolpano i “sionisti” di vari atti terroristici effettuati da estremisti islamici.

Il fatto che gli antisemiti stanno promuovendo l’idea che Israele e gli ebrei siano i responsabili degli attacchi terroristici dell’11 settembre, 15 anni dopo l’evento, non è sorprendente. Nel 2003, l’ Anti-Defamation League ha pubblicato un rapporto che prevede che intorno a queste teorie del complotto antisemita potrebbe crescere un’industria. Nel 2011, in occasione del decimo anniversario degli attacchi dell’11 settembre, l’ Anti-Defamation League ha pubblicato un altro rapporto che ha evidenziato come gli antisemiti stanno continuando a promuovere queste teorie ingannevoli per portare avanti il loro programma.