2 Febbraio 2012

Studio della professoressa Marcella Ravenna sulle reazioni on line ad un videomessaggio dello scrittore Roberto Saviano in occasione di una manifestazione a sostegno di Israele

Data:

02/02/2012

Fonte:

Rassegna di Psicologia

Autore:

Marcella Ravenna

marcella_ravenna

Quando le parole sono usate come macheti

Reazioni on line ad un videomessaggio di Roberto Saviano

Questo studio indaga le reazioni on line ad un  videomessaggio dello scrittore Roberto Saviano in occasione di una manifestazione a sostegno di Israele. Più in specifico, lo scopo è di esplorare le reazioni cognitive, emozionali e orientate all’azione rintracciabili nei commenti anonimi (N=113) dei partecipanti a un blog. I principali risultati, discussi nel quadro degli studi sugli atteggiamenti sociali verso Ebrei e Israeliani, mostrano il prevalere di contenuti valutativi negativi, riguardanti più la fonte che il messaggio. Circa quest’ultimo le reazioni dei blogger si concentrano più sulle parole di Saviano a difesa di Israele che non sulle origini ebraiche da lui dichiarate. I risultati intercettano inoltre una presenza marcata di espressioni discriminatorie, in-dicative non solo di pregiudizio antiebraico contemporaneo, in linea con la previsione, ma anche di tipo moderno e classico.