6 Febbraio 2014

Report a cura del Community Security Trust dedicato agli episodi di antisemitismo verificatisi nel Regno Unito nel 2013

Data:

06/02/2014

Fonte:

Community Security Trust – www.thecst.org.uk

cst_2013_cover

CST Antisemitic Incidents Report 2013

Il Community Security Trust ha diffuso oggi il suo rapporto annuale dedicato agli episodi di antisemitismo verificatosi nel Regno Unito nel 2013, l’anno appena trascorso vede una diminuzione del 18% degli atti antisemitici rispetto al 2012.

Il CST ha registrato 529 incidenti su tutto il territorio britannico durante il 2013, in confronto ai 649 del 2012. Il CST ha ricevuto anche 465 verbali di episodi che non sono stati inclusi nel totale perché non giudicati atti di antisemiti in accordo con la catalogazione degli episodi adottata dal CST.

Il numero reale di episodi di antisemitismo nel Regno Unito è – probabilmente – più elevato rispetto a quello registrato dal CST e dalla Polizia, infatti secondo la ricerca condotta nel 2013 dal FRA (European Union Agency for Fundamental Rights) Discrimination and hate crime against Jews in EU Member States: experiences and perceptions  of anti-Semitism dedicata agli episodi di antisemitismo ed alla percezione del sentimento antisemita all’interno di otto paesi europei, risulta che il 75% degli ebrei britannici sono stati vittime di molestie antisemitiche nel corso degli ultimi cinque anni e non lo hanno riferito né alla Polizia né ad altre organizzazioni; il 57% ha patito violenze o minacce e non lo ha riferito; ed il 46% ha subito vandalismi ai danni della propria casa o automobile e non lo ha denunciato.

Il Community Security Trust registra gli episodi di antisemitismo in Gran Bretagna dal 1984, ed il più alto numero di incidenti si è verificato nel 2009, con 931 casi.

Tra i 529 casi del 2013, 69 sono costituiti da aggressioni, lo stesso numero del 2012, ed il più basso numero di aggressioni registrato in un solo anno dal 2003. Nessun episodio del 2013 è stato catalogato come di estrema violenza, tipologia che include minacce di morte e lesioni personali gravi.

Il tipo più diffuso di incidente antisemitico nel Regno Unito è costituito da insulti verbali in pubblico rivolti ad ebrei identificabili come tali.

Il numero di episodi di antisemitismo registrati nella Grande Londra è diminuito del 23%, dai 318 del 2012 si è passati ai 246 nel 2013, mentre nella Grande Manchester il numero si è lievemente accresciuto, dai 170 del 2012 ai 172 nel 2013.