1 Gennaio 2004

Rapporto EUMC – Manifestazioni di antisemitismo nell’Unione Europea 2002-2003

Data:

01/01/2004

Fonte:

http://eumc.eu.int

Manifestazioni di antisemitismo nell’Unione Europea 2002-2003

In seguito alle preoccupazioni espresse da più parti rispetto a quello che è sembrato un aumento degli atti di antisemitismo in alcune parti d’Europa, specialmente nel marzo/aprile 2002, l’EUMC (European Monitoring Center on Racism and Xenophobia) ha chiesto ai 15 National Focal Points della sua rete di monitoraggio sul razzismo e la xenofobia (Racism and Xenophobia Network – RAXEN) di prestare particolare attenzione all’antisemitismo nelle sue attività di raccolta dati. Questo rapporto è uno dei risultati dell’iniziativa. Per la prima volta nell’Unione Europea i dati sull’antisemitismo sono stati raccolti in modo sistematico utilizzando linee guida comuni per ciascun stato membro. I rapporti nazionali elaborati dalla rete RAXEN danno una visione globale degli episodi di antisemitismo, delle reazioni politiche, accademiche e mediatiche ad essi,  forniscono informazioni dai sondaggi dell’opinione pubblica e dalle analisi degli atteggiamenti e mostrano esempi di buone pratiche per la lotta contro l’antisemitismo sulla base dell informazioni disponibili negli anni 2002-2003. Ricevuti i rapporti nazionali, l’EUMC ha chiesto ad uno studioso indipendente, il dottor Alexander Pollak, di fare una valutazione della qualità e disponibilità di questi dati relativi all’antisemitismo in ogni paese e identificare aree di problemi e divarii. L’informazione relativa ai singoli paesi  fornita dai 15 National Focal Points e l’analisi del dottor Pollak sono ripsettivamente il capitolo 1 e 2 di questo rapporto. Infine, alla luce delle informazioni e delle analisi così ottenute, il rapporto si conclude con una serie di proposte di azione all’Unione Europea ed ai suoi stati membri sulle misure concrete per combattere l’antisemitismo, comprese misure legali ed educative, e raccomandazioni per migliorare il monitoraggio e la classificazione degli episodi di antisemitismo.