9 Febbraio 2009

Rapporto 2007 sull’antisemitismo in Venezuela dello Stephen Roth Institute for the Study of Contemporary Antisemitism and Racism dell’Università di Tel Aviv.

Data:

09/02/2009

Fonte:

www.tau.ac.il/Anti-Semitism

Nel corso del 2007, l’antisemitismo ispirato da fonti governative o pro-Chavez si è intensificato. La messa in dubbio e la banalizzazione della Shoah, unitamente alla descrizione di Israele come uno stato genocida, sembrano ormai parte della propaganda antisionista promossa dai media ufficiali .
La crescita dell’antisemitismo a partire dal 2005/2006, si spiegherebbe con il sempre più stretto legame economico e strategico con l’Iran degli Ayatollah.
L’antisemitismo diffuso dai circoli chavisti è un elemento costitutivao della politica antisionista del regime venezuelano. A causa di ciò, è arduo contrastare il fenomeno poiché diretta emanazione del governo presieduto da Hugo Chavez .
La più virulenta manifestazione di antisemitismo nel 2007, è stata la seconda (la prima risale al 2004) irruzione da parte della polizia nell’ “Hebraica Sport and Cultural Club” di Caracas . La perquisizione, autorizzata dal tribunale della capitale, aveva la scopo di trovare delle armi, la cui presenza era stata segnalata da un anonimo .
Per scaricare il documento completo clicca sul link sottostante.