8 Febbraio 2009

Rapporto 2007 sull’antisemitismo in Olanda dello Stephen Roth Institute for the Study of Contemporary Antisemitism and Racism dell’Università di Tel Aviv.

Data:

08/02/2009

Fonte:

www.tau.ac.il/Anti-Semitism

L’Israel Information and Documentation Center (CIDI), l’organismo che monitora l’antisemitismo in Olanda, nel 2007 ha registrato una lieve diminuzione del numero di atti di antisemitismo, dopo l’eccezionale vertice raggiunto nel 2006 (261 episodi, con una crescita del 64 per cento). La caduta potrebbe essere dovuta ad un minor numero di e-mail, il maggior numero delle quali era stato inviato nel corso della seconda parte della seconda guerra del Libano. Tuttavia, la decrescita dei reati antisemiti nel 2007, potrebbe anche spiegarsi col fatto che le vittime hanno preferito non denunciare le violenze subite. Secondo testimonianze raccolte dal CIDI, alcuni ebrei preferiscono nascondere i simboli (ad esempio le kippoth) che possono identificarli come tali, per evitare di subire insulti o violenze.
Per scaricare il documento completo clicca sul link sottostante.