L’ospite inatteso. Razzismo e antisemitismo in Italia

Luogo:

Morcelliana

Autore:

Comunità di S. Egidio

Il volume, curato da Mario Marazziti, raccoglie le relazioni ad un convegno sul tema, tenutosi a Roma alla fine del 1992, e organizzato dalla Comunità di Sant’Egidio. L’incontro fra relatori impegnati nella società civile (Arrigo Levi, Bruno Trentin, Innocenzo Cipolletta) e autorità religiose (Mons. Dionigi Tettamanzi, Rav Elio Toaff, Mons. Pietro Romano, Andrea Riccardi, storico e animatore della Comunità di S. Egidio) fa sì che l’approccio al problema coniughi gli aspetti politico-economici con quelli religiosi del razzismo e dell’antisemitismo sulla base dell’insegnamento biblico. Quasi tutti i relatori concordano sulla constatazione che l’antisemitismo esiste, anche se in forme abbastanza controllate (ad es. Toaff, p. 60). Il punto di svolta del consolidamento di atteggiamenti di rifiuto dei diversi è individuato nella seconda metà degli anni ottanta (p. 7) “quando si è consumato il tempo della distrazione libera e felice!” (ivi). Che il clima allora fosse cambiato, lo avrebbe dimostrato anche un’inchiesta fra gli studenti romani, da cui emerse come fossero largamente diffusi gli stereotipi antisemiti” (p. 18).