7 Agosto 2009

“Giocare la carta nazista”

Data:

07/08/2009

Fonte:

www.eisca.eu

Il breve saggio scritto da Paul Iganski ed Abe Sweiry analizza l’utilizzo della simbologia nazionalsocialista nella critica alle politiche israeliane. L’attenzione dei due studiosi si focalizza in modo particolare sul periodo – dicembre 2008 gennaio 2009 – dell’operazione militare “piombo fuso”, condotta dalle forze armate israeliane nella striscia di Gaza.
Nel corso delle manifestazioni pro-palestinesi svoltesi nel periodo sopraccitato si è fatto un ampio uso di cartelloni in cui il simbolo della svastica veniva sovrapposto al ‘Maghen David’ o alla bandiera dello stato di Israele. Paragoni tra il genocidio antiebraico e le azioni dell’esercito israeliano sono stati ampiamente presenti nei dibattiti e nelle manifestazioni. Sebbene l’equiparazione Israele/Sionismo = Nazismo non costituisca un tema nuovo nella polemica anti-israeliana, ora sembra che il fenomeno inizi a godere di una sorta di legittimità culturale.
Gli autori, con il concetto “Giocare la carta nazista” intendono l’uso del Nazismo o della simbologia nazista (Hitler, svastica, etc. ) in riferimento agli ebrei, ad Israele, al Sionismo o ad aspetti dell’esperienza ebraica.
Per scaricare il rapporto completo clicca sul link sottostante.