Antisemitismo come, oggi

Autore:

Alfonso M. Di Nola

E’ un aggiornamento della ricerca del 1973. Nel quinquennio 1974-78 l’autore aveva censito circa cento casi di pregiudizio. Il giudizio complessivo è che risultano calati i comportamenti antisemiti e che l’antisemitismo nella società italiana ha perso buona parte della sua aggressività materiale. Piuttosto che cessare del tutto, però, il fenomeno dimostra di avere subito alcune modificazioni. Oltre all’antisemitismo di marca neofascista, è denunciata la persistenza di una cultura antigiudaica di origine cattolica, dovuta alla mancata penetrazione in diversi settori del clero dei contenuti della Nostra Aetate (p. 1491).